Radio Lidi - Radio Vacanze - Teleradiolidi 

radio lidi teleradiolidi radiolidi

 

Radio Lidi

Probabilmente molti la ricorderanno come la radio dei sette lidi, ma altre due la precedettero.

 Nasce ufficialmente l’ 8 marzo 1976, grazie all’ idea di Sauro Fioravanti e la successiva collaborazione di Carlo Veludo. 

Le prime trasmissioni cominciarono dal settimo piano di un palazzo situato al Lido di Spina, con un’ antenna direttiva rivolta verso nord, per coprire tutti i sette lidi e Comacchio. 

Nonostante i suoi 15 watt iniziali, riusciva a farsi ascoltare fino ai confini col Veneto. La prima frequenza fu 101,380 MHz, ma in realtà l’ oscillatore libero slittava fra i 101 e 102. 

L’ emittente si trasferì per un breve periodo a Porto Garibaldi, per poi stabilirsi definitivamente al Lido degli Estensi, al numero 147-149 di viale Carducci nel Condominio California, dapprima in un appartamento al 13° piano, poi in vasti locali al piano terra. 

La frequenza, finalmente fissa e quarzata divenne presto e restò per anni 101,200 MHz in stereofonia, con 250 Watt di potenza, portati nel 1980 a 800 W, con successivi aggiustamenti fino ad arrivare all’ ultima sui 101,900. 

Quello che distingueva la radio dal punto di vista tecnico, fu l’ espandersi nelle città limitrofe con ripetitori locali e altri situati sui monti, raggiungendo così quasi tutta la Romagna, una discreta parte dell’ Emilia e del Veneto. 

Il segnale veniva trasferito ai ripetitori utilizzando un trasmettitore sui 218 MHz di soli 7W, in seguito affiancati da uno da 25W sui 59,650 MHz. 

Le frequenze principali furono 101,900, 96,800 per i lidi; 98,100 e in seguito 96,800 per Ravenna; 96,500 e in seguito 95,500 da Rocca della Camminate per Forlì e Romagna; 96500 Dal monte Calderaro e Monte Cimone, per le province di Bologna, Modena, Ferrara; 94,00 97,000 e 101,600 per Ferrara;  97,100 per Codigoro;  93,800 e 105,600 dal Monte Cero per il Polesine e le province di Rovigo e Padova. 

Fra le Voci, ricordiamo Carlo Veludo, Marina Leoni, Carmelo Gambino, Giorgio Cinti, Sauro Fioravanti, Enrico dall' Oca., Ricky Mazza, Gianluca Mari, Luca Lambertini, Jerry Martellozzo, Giacomo Natali, Oscar Tugnoli, Janky, Sandro Tomasi, Mazzini, Massimo Arlotti, Marco Selvatici e tante altre “comparse” per brevi periodi. In particolare nel periodo estivo il “cast” si arricchiva di ulteriori speakers, fra i quali Teo Bellia (che iniziò proprio a Radio Lidi la sua esperienza radiofonica), Max Benuzzi, Gian Mario e Arturo Pellegrini, Sergio Stelitano, Franco Paltrinieri, Elisabetta Vitali e altri.

Nella primavera del 1979, dagli stessi locali, su iniziativa di uno dei due soci fondatori, nasceva Radio Vacanze. Questa piccola emittente sui 100,300 MHz con soli 20 Watt ebbe un successo inaspettato, tanto che fu installato un ripetitore al Lido di Pomposa sui 95,100 con circa 50 W. per coprire i lidi nord,  San Giuseppe e Lagosanto. Si avventuravano ai microfoni speakers improvvisati, dopo un piccolo provino in sala di registrazione, e servì a trovare nuovi talenti che poi passarono alla sorella maggiore Radio Lidi.  Alla fine dell’ estate del 1981, forse per avere raggiunto lo scopo, o per il progetto televisivo in corso, le trasmissioni cessarono nonostante il disappunto dei molti frequentatori della radio, diventata punto di incontro di tanti ragazzi.

All’ inizio del 1981, a Radio Lidi, si affiancò una piccola TV che trasmetteva sul canale 38 UHF sempre dall’ alto dei 14 piani del Condominio California. Nonostante circa 25 Watt e tre pannelli professionali come antenna, la ricezione era piuttosto difficoltosa se non si disponeva di un’ antenna a rotore orientabile, dato i segnali principali della quinta banda UHF arrivavano dai colli bolognesi e là erano puntate normalmente le antenne. Trasmetteva eventi locali e riprendeva in diretta i deejay di Radiolidi, la sera invece le trasmissioni prevedevano un paio di film. L’ esperienza televisiva terminò nel corso del 1982.

Alla fine del 1990, in seguito all’ uscita di scena di alcuni vecchi soci, ci fu un cambiamento nella proprietà che ne decretò il declino: la sede venne trasferita a Ferrara, con nuovi speakers che “fingevano” di continuare a trasmettere dal Lido degli Estensi, ma il segnale “stranamente” era a volte evanescente. Avvenne poi la fusione con ReteRadio di Bondeno, mutando il nome in TRL. Nel 1993 le trasmissioni cessarono e le Frequenze furono cedute ai “soliti network”.

Per ascoltare alcuni spezzoni audio (1981) della radio clicca qui o qui

RadioLidi è anche su Facebook
Radio Lidi su Facebbok

La nuova pagina Facebook

Radio Lidi tornerà a rallegrare l' etere? ..forse si.. 

 

 

 

 

 

www.MariTV.net

Back

Home

eXTReMe Tracker