Forum Radio e TV Private locali amatoriali FM AM, dagli anni 70 ad oggi - Trieste, la radio dei profughi che combatte il razzismo
Forum Radio e TV Private locali amatoriali FM AM, dagli anni 70 ad oggi

Forum Radio e TV Private locali amatoriali FM AM, dagli anni 70 ad oggi
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
 Tutti i Forum
 Mi ricordo che, adesso invece, domani forse & links interessanti
 La radiofonia e TV tra passato, presente e futuro
 Trieste, la radio dei profughi che combatte il razzismo
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

samurai
Nuovo Utente



42 Messaggi


Inserito il - 28/09/2016 : 19:56:42  Mostra Profilo Invia a samurai un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
TRIESTE «Per me è importante l’esistenza di una radio come “Specchio Straniero” perché dà voce ai rifugiati, permettendoci di esporre il nostro punto di vista sull’immigrazione e sul terrorismo». Daniel Khan ha 23 anni e viene dal Bangladesh: faceva il blogger in un paese in cui quell’attività può mettere a rischio la vita. Due anni fa è arrivato in Italia dove ha ottenuto la protezione sussidiaria.
La sua è una delle voci di “Specchio Straniero”, una trasmissione radiofonica curata dai richiedenti asilo e rifugiati che vivono a Trieste. A partire da questo mese il programma va in onda ogni domenica anche nella città in cui viene prodotto, sulle frequenze di Radio Fragola (104.5-104.8), alle 15.35.
La trasmissione viene registrata in via Bonomo nell’edificio che ospita il centro d’accoglienza gestito dall’Ics Consorzio italiano di solidarietà. Viene diffusa dall’agenzia radiofonica indipendente Amisnet, sia sul proprio sito (http://amisnet.org/programmi/specchio-straniero/) che all’interno della rete di radio popolari in FM.
“Specchio Straniero” è stata fondata come un laboratorio radiofonico all’interno delle attività volte a favorire l’integrazione dei richiedenti asilo e dei rifugiati. Un esempio pressoché unico nel panorama italiano. I partecipanti sono consci del peso che la loro trasmissione può avere.
Spiega ancora Khan: «Siccome la maggioranza delle persone che partecipa alla radio è musulmana, abbiamo la possibilità di combattere il prevalente punto di vista sul terrorismo, fornendo le nostre esperienze su come pensare e come agire contro il terrorismo col quale siamo in completo disaccordo».
Questo il punto di vista dell’afghano Satar Khalegi, 25 anni, richiedente asilo arrivato due anni fa in Italia, che ora lavora con Medici Senza Frontiere a Gorizia come mediatore culturale: «Ognuno ha una suo modo di aiutare le persone. Con questa radio non aiuto solo gli stranieri, ma anche gli italiani, facendogli capire perché gli stranieri vengono qui. Mi dà fastidio e mi fa star male quando leggo sui siti dei media commenti razzisti di persone che non sanno nulla sulla vita di noi migranti ma ci giudicano. Non sono tutti razzisti, ma tanti non hanno veramente una conoscenza degli stranieri, e voglio provare a dare loro questa conoscenza».
«Si fa presto a dire “migranti”, ma in un nome come questo sono racchiuse migliaia di storie diverse: per condizioni e luoghi di partenza, per la rotta del viaggio, per vissuti ed esperienze personali», raccontano Tomaz e Stefano che collaborano al progetto.
Quel che cambia, rispetto ai media tradizionali che danno informazioni sulle migrazioni, è la prospettiva adottata: «A parlare sono i migranti stessi, quegli “altri” di cui molto si discute ma a cui quasi mai viene data voce», continuano Tomaz e Stefano. «È questo lo “specchio”, che ci ritorna un’immagine differente, incentrata sulla testimonianza soggettiva».
Il laboratorio radiofonico si tiene ogni giovedì dalle 15 al centro diurno di via Bonomo 3. Oltre a Trieste, il programma è trasmesso anche a Bologna e Torino. I curiosi e interessati al progetto sono i benvenuti. La mail è: specchiostraniero@gmail.com.
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Radio e TV Private locali amatoriali FM AM, dagli anni 70 ad oggi © 2000 - 2018 Gianluca Mari Torna all'inizio della Pagina
| Radio FM Libera | Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000

eXTReMe Tracker